1a- Produzione del primo prototipo

Nel corso del progetto, abbiamo avuto la necessità di sviluppare due prototipi 1:

  • il primo, nella foto, è un reattore discontinuo cioè prevede più cicli di “carico-reazione-svuotamento”. La reazione all'interno di questo prototipo puo' essere innescata per mezzo di una resistenza elettrica oppure attraverso una fiamma ossiacetilenica. Questo primo prototipo ha permesso di ricavare le informazioni termodinamiche necessarie allo sviluppo e alla ottimizzazione del processo;

 

 

Prototipo 1A

 

 

  • il secondo, alimentato in continuo con rifiuto e reagenti, è stato indispensabile per la progettazione del prototipo 2 da parte di Tlabs. La reazione all'interno in questo caso viene innescata esclusivamente mediante fiamma ossiacetilenica.

 

 

Entrambi i prototipi sono stati installati e sono operativi all'interno della Clean Room.

 

L'attività si è conclusa a giugno 2014