6- Caratterizzazione di reagenti e materiali contenenti amianto testati nel prototipo 2

Anche i materiali da trattare nel prototipo 2 sono stati caratterizzati prima della combustione SHS mediante analisi in diffrazione ai raggi (XRD) e al microscopio elettronico a scansione (SEM), in accordo con quanto previsto dal D.M. 6/9/94.

 

Questa fase analitica è necessaria per caratterizzare il rifiuto prima del trattamento SHS.

I campioni da analizzare mediante Microscopio Elettronico a Scansione (SEM) devono essere adeguatamente preparati:

  • occorre incollare il campione ad un portacampioni in alluminio (stub), fissandolo con un nastro biadesivo e conduttivo dell’elettricità, a base di grafite;
  • bisogna rendere conduttivi i campioni anche in superficie, ricoprendoli con un film sottilissimo di oro (metallizzazione).

 

L'analisi SEM permette di valutare la morfologia del rifiuto, e accoppiato alla indagine microanalitica (EDS) consente di ricavare la composizione chimica di un volume di circa 1 micron cubo. Le due informazioni associate identificano il tipo di amianto.

 

Di seguito sono riportati alcuni esempi di immagini SEM  e spettri EDS di fibro-cemento e amianto friabile.

 

 

 

Analisi SEM e spettro EDS di fibro-cemento

 

Figura 2: Immagine SEM di amianto friabile

 

 

Abbiamo caratterizzato 75 campioni mediante diffrattometria e SEM-EDS.

 

 

 

Questa azione è terminata a Giugno 2015.